Energia nucleare? NO grazie.

E’ veramente inconcepibile che si possa pensare di costruire centrali nucleari, sopratutto se il popolo italiano è contrario.
Possibile che sti 4 coglioni che stanno al governo, non abbiano imparato nulla dal passato?


Dal blog di Beppe Grillo
[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Tags: , ,

  1. Salvio’s avatar

    Una invettiva completa e convincente…

  2. UMI’s avatar

    Sti 4 coglioni come dici li scelgono sempre altri 60 milioni di coglioni, quindi da dei coglioni quale scelta pretendi, se non erro la politica è espressione del Popolo no?

    Tuttavia capito qui per il post di Napolux sui commenti, e dato che mi ha fatto “tenerezza” il tuo sono passato, ma vorrei anche dirti che i commenti anche se importanti non sono fondamentali, ma posso anche dirti che se scrivi cazzate avrai più commenti, ma se scrivi cose un po’ complesse dove occorre far funzionare almeno due neuroni contemporaneamente, in questo caso ne avrai meno o affatto, ma questo non vuol dire che non sei bravo ma solo che forse non scrivi cazzate, quindi la scelta è tra scrivere cazzate per i commenti o scrivere cose interessanti ed utili con meno commenti, sono scelte.

    Ovvio che parlo di blog non altisonanti, ma comunque interessanti da leggere come può essere il tuo.

    Personalmente il commento tipo: “hai ragione sono d’accordo” lo accetto ma non lo considero un commento semmai un sostegno.

  3. Godai71’s avatar

    Certo che il pericolo che si riproponga la stessa situazione c’è,
    ma mi dite che differenza ci sarebbe se accadesse alla centrale nucleare di Mentone (Francia) piuttosto che a Saronno?

  4. Stormy’s avatar

    @UMI quel commento era una sorta di battuta, e non era certo atto a mendicare commenti, se è vero che non ricevo commenti per via dei miei contenuti “complessi” o non da tutti, beh ben felice di scrivere cosi.

    @Godai71 Fondamentalmente non penso ci siano grossissime differenze, o forse come Chernobyl insegna, potrebbe dipendere dalle condizioni del vento, o precipitazioni atmosferiche.
    Ad ogni modo, sono convinto che la soluzione non sia da ricercare nel nucleare, ma eolico e solare.
    Ricordando inoltre che l’Italia è un paese sismico ossia è sempre possibile che si ripetano terremoti piu o meno devastanti, e francamente non vorrei mai succedesse di trovarsi a fronteggiare emergenze di questo tipo.
    Il sisma in Cina ne è un esempio recente

  5. UMI’s avatar

    Stormy credo di essere riuscito a capire da solo che era una battuta ma grazie per l’aiuto 🙂 se hai notato tra virgolette ho scritto “tenerezza”, e di certo se sono venuto a commentarti non era per farti l’elemosina, prima di commentare ho visto quel che scrivi, ovvio che se mi scrivevi anche tu per il 90% di iPod e cazzate simili non ti avrei certo commentato, quindi sei Feeddato 🙂 … per quel che può valere per te, buon weekend.

  6. fenk’s avatar

    le turbine eoliche off-shore sono di competenza
    dello Stato Italiano pertanto una regione od un
    singolo cittadino come il sindaco di Gela non possono
    opporsi al volere di 60 milioni di italiani e mi
    rivolgo a di pietro vatti a studiare le leggi prima di
    prima di crederti il padrone delle acque territoriali
    italiane – sia ben chiaro che i parchi eolici off – shore
    se sono approvati dal governo sono inappelabili
    ritornando a di pietro o i tanti altri irresponsabili
    che si oppongono all’eolico marino dovrebbero pagare
    una multa per aver danneggiato l’impresa ed aver fatto perdere
    tempo prezioso che si riflette sull’economia del Paese
    se il governo non è in grado di risolvere il caro energia
    si deve dimettere se no sciopero ad oltranza fermiamo
    il Paese nord a sud .

  7. Stormy’s avatar

    >sia ben chiaro che i parchi eolici off – shore
    >se sono approvati dal governo sono inappelabili

    Sono ovviamente a favore dell’eolico, ma sul fatto che le decisioni del governo, sopratutto alla luce delle cazzate che sta facendo, siano inappellabili avrei parecchio da ridire.

  8. Luca’s avatar

    ok, dite che il nucleare sia la fonte “peggiore” per produrre energia (e non sarò certo io a farvi vedere le cose con occhi diversi), cosa proponete come sostituzione dei combustibili fossili ?

  9. Stormy’s avatar

    Energie rinnovabili e pulite come eolico, solare, ed è inutile credere alla propaganda che fanno in tv, dicendo che il nucleare è la risposta a tutti i problemi energetici, perchè sono tutte palle.
    C’e il problema dello smaltimento delle scorie (seppur minori di qualche tempo fa) c’è poco da dire, il nucleare INQUINA, è pericoloso, lo dice anche un premio nobel come Carlo Rubbia, inoltre se lo hanno e lo usano i francesi, non vedo per quale motivo dobbiamo seguire esempi altamente negativi, troppo negativi, ricordatevi che i francesi, per i loro esperimenti del cazzo, hanno inquinato per centinaia di anni, atolli paradisiaci della polinesia…
    Per concludere il popolo italiano atrtraverso un referendum negli anni 80 ha detto un deciso NO AL NUCLEARE, ora io dico, con quale diritto, vorrebbero andare contro il volere del popolo, se non per i propri infami interessi?
    Tu ce la vorresti una centrale nucleare vicino a casa?
    IO NO, ma nemmeno in nessuna altra parte d’Italia, le soluzioni sono altre credetemi.

  10. Luca’s avatar

    @stormy, innanzitutto solo con il solare o l’eolico non si sostituisce l’energia prodotta con i combustibili fossili, lo dicono i numeri.
    Quindi seguendo il suo ragionamento non dovremmo nemmeno usare :
    Il carbone – nelle miniere di carbone muoiono e sono morte migliaia di lavoratori
    L’idroeletrico – dighe che sono cedute causando danni materiali e alle persone con altrettante morti.
    Il petrolio – con i suoi disastri ambientali.
    (non devono essere dimenticati questi dati)
    Dobbiamo “vivere” solo con le fonti solari ?
    Un conto è considerare il solare e l’eolico delle cose belle da vedere un altro è considerarle veramente capaci di fornire l’energia che è richiesta dal mondo.
    Non mi risulta che solo i francesi usino il nucleare… (lo usiamo anche noi indirettamente se è per questo…)
    Per quanto riguarda il referendum non mi risulta che nel 1987 gli italiani abbiano risposto no al nucleare, ma all’abrogazione di altre norme.
    Dice che ci sono altre soluzioni, dica pure…

  11. Stormy’s avatar

    Si potrebbe eccome, se per ipotesi ogni abitazione (e dico ogni) avesse pannelli solari o in generale fosse autosufficiente, ecco ridurre considerevolmente i consumi di combustibili fossili, se poi aggiungiamo che col fotovoltaico si può produrre idrogeno, combustibile oramai collaudato, convertendo le automobili, ecco ridurre l’inquinamento atmosferico.
    L’idroelettrico è rinnovabile, non inquina, anche se causa diversi altri danni ambientali.
    Utopia? può darsi, ma sono convinto che il nucleare non è la soluzione, non sono esperto di energie, ma la soluzione sta altrove, è inutile seguire ciecamente le frottole che racconta il nano in tv…
    Ti ripeto la domanda, tu ce la vorresti una centrale nucleare sotto casa?

  12. Luca’s avatar

    si che la vorrei. Non ci vedo nessun problema.
    L’idroelettrico ha causato migliaia di morti, non se lo dimentichi, e poi l’idroelettrico ok è rinnovabile ma non è infinito, non si possono fare infinite dighe, i fiumi sono di numero finito. Le faccio io una domanda, conosce l’efficienza dei pannelli fotovoltaici ? anzi 2.. perchè lo stato emana incentivi per i pannelli fotovoltaici ?
    comunque per produrre idrogeno occorre spendere energia, più di quella che viene prodotta usando poi l’idrogeno.
    Le raccomando, prima di esprimere qualsiasi opinione bisogna informarsi, ripeto bisogna informarsi e non seguire le simpatie politiche.
    Quello energetico è un problema serio e delicato assolutamente non un problema politico.
    LOTTIAMO CONTRO LA DISINFORMAZIONE !

  13. Stormy’s avatar

    Visto che sei tanto informato, dovresti sapere che anche il nucleare non è infinito, che ha costi per costruzione e manutenzione astronomici, che le centrali sono pericolose, fughe radioattive, succedono piu frequentemente di quanto si creda, nella avanzatissima Francia, ma il piu delle volte vengono taciute, per interesse.
    Le cetrali saranno pronte (ammesso verranno costruite) fra svariati anni, quando le tecnologie saranno propabilmente superate.
    Miliardi di euro dei contribuenti, non credi potrebbero essere spesi meglio? per energie pulite?
    Vogliamo aggiungere che l’italia è un paese fortemente sismico?
    con i depositi di scorie come la mettiamo?
    Un incidente non mettiamo in preventivo? hai visto il filmato sopra?
    Lo stato emana incentivi per il fotovoltaico, semplicemente perchè è la via giusta, ma visto che parecchi sono informati dalla tv del nano, ecco che occorrono gli incentivi.
    Di sicuro i pannelli fotovoltaici hanno minore efficienza di altre fonti.
    Non è assolutamente vero che non è un problema politico, e piu che lottare contro la disinformazione, ci vorrebbe una presa di coscienza, pensare con la propria testa e non farsi prendere in giro, o invadere il cervello dalle cazzate del nano in tv.
    stai scrivendo esattamente quello che va blaterando il berlusca, quindi ho seri dubbi sulla tua informazione, e sulla tua opera di evangelizzazione.
    Non so poi per quale motivo continuo a rispondere…

  14. Luca’s avatar

    certo che lo so, il nucleare non è infinito ma se ci basiamo solo sull’energia solare non faremo molta strada. Anche il petrolio non è infinito, il carbone, il gas, la legna. Allora perchè li usiamo ? me lo spiega ? Forse non ha presente quanta energia viene prodotta con il petrolio, l’infrastruttura sulla quale si basa, l’esperienza ormai raggiunta. Tanto per fare un esempio, lei prima ha parlato di idrogeno nelle macchine, secondo lei è semplice sostituire tutto il parco mondiale di macchine a benzina ?. lo stato incentiva il fotovoltaico perchè costa, costa molto, e non credo che molte famiglie si possano permettere di installare un impianto fotovoltaico, soprattutto in questo periodo. Ripeto, non è questione politica ! ma a voi di sinistra piace far cadere ogni cosa nella politica.. finchè ci saranno sempre queste divisioni destra sinistra non si andrà da nessuna parte.. iniziamo a vedere la realtà dei fatti. il mondo ha bisogno di energia e ne io, ne lei, nessuno può dire “mondo fermati il sole ci da poca energia”.
    “opera di evangelizzazione” ci penso bene a farla. volevo solo sapere come pensate di produrre energia quando il petrolio non ci sara più.

  15. Luca’s avatar

    avrei una domanda per Stormy:
    Lei è mai salito su un aereo ?

  16. Stormy’s avatar

    No, però sono stato a Gardaland…

  17. Luca’s avatar

    a Gardaland ?? e quindi cosa c’entra ?

  18. Stormy’s avatar

    C’entra esattamente allo stesso modo se sono stato in aereo oppure no….

  19. Luca’s avatar

    l’aereo è come il nucleare. il nucleare è sottoposto a severi controlli di sicurezza pero viene considerato ancora il sistema più pericoloso per produrre energia. lo stesso vale per l’aereo. Mezzo di trasporto più sicuro sottoposto a controlli di sicurezza e manutenzione ma considerato il più pericoloso.
    Comunque non ha risposto alla mia domanda di prima.
    Perchè usiamo il petrolio, il carbone, il gas, la legna… fonti non rinnovabili ? quando secondo lei il sole potrebbe risolvere il problema energetico mondiale ?

  20. Stormy’s avatar

    Non è che viene considerato il piu pericoloso E’ il piu pericoloso su tutti.
    Giusto, mi chiedo perchè si continua ad usare il petrolio?
    Fosse per interessi economici?
    Non ho detto che il solare risolva ogni problema, semplicemente il nucleare NON E’ LA SOLUZIONE.

    NO AL NUCLEARE

    E qui concludo perchè sta cosa inizia a stancarmi, se posso darti un consiglio, guarda meno la televisione, è nel tuo interesse.
    Credimi

  21. Luca’s avatar

    Ovvio che inizia a stancarsi, non ha basi per continuare e sostenere le sue teorie.
    Si informi prima di parlare.
    P.S. eviti pure di dare consigli. So badare a me stesso.
    Grazie.

Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.