Gimp

You are currently browsing the archive for the Gimp category.

Liquid RescaleUn plug-in veramente grandioso per Gimp, parlo di Liquid Rescale, ad interfaccia libera ed open source basata sull’algoritmo di Seam Carving del quale si può leggere un articolo molto interessante (in inglese)
Con questo plugin, si possono ridimensionare immagini in modo non uniforme, mantenendo le caratteristiche ed evitando distorsioni sulle parti importanti.
Permette anche la selezione manuale delle aree dell’immagine, e può essere utilizzato per rimuovere porzioni di immagine in modo credibile.
Un video spiega quello che si può ottenere.


Per l’installazione, io ho agito cosi, ho scaricato i sorgenti, e scompattati nella directory ~/.gimp-2.4/plug-ins
./configure
make
make install
Necessita anche della libreria lqr che potrete scaricare da qui.
Se non ci sono problemi vari nell’installazione, l’interfaccia la troverete in Gimp nel menu Livello o Layer per chi come me ce l’ha in inglese, il che mi fa sentire piuttosto fico…

[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , ,

wilberUn utilissimo video, che mostra in ogni dettaglio tutte o perlomeno le più importanti e basilari opzioni presenti nel famoso GIMP.
Il documento è creato e pubblicato da un lug (linux users group) piu precisamente da BGlug Valle Seriana, che ringrazio anche se indirettamente…
Si tratta di un documento estremamente interessante sopratutto per chi si avvicina per la prima volta a questo straordinario software dalle enormi potenzialità.

Ecco il link

Gimp BGlug

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , ,

Gimp FX Foundry

wilberOttima raccolta di scripts per gimp 2.4, ce ne sono davvero tantissimi ed interessanti.

Per citarne alcuni, vanno dal tone mapping , alla maschera di contrasto , il cross processing , l’effetto lomo, il vintage ecc…
Il tutto raccolto in un praticissimo pacchetto che va scompattato nella vostra cartella “script” di gimp.
Imperdibile

Gimp FX Foundry

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , ,

Un piccolo tutorial per Gimp su come migliorare fotografie fatte a libri o testo in genere, ma più genericamente per schiarire foto sottoesposte.
Liberamente tradotto e adattato, da questo tutorial.

Succede spesso di ottenere foto grigiastre sopratutto per quanto riguarda i libri, ecco come migliorarle e renderle meglio leggibili, è molto semplice, iniziamo aprendo la nostra foto con Gimp.
Ho scelto questa foto di un newspaper

newspaper

Come si può vedere risulta molto grigia, ecco quindi che attraverso la finestra dei livelli andiamo a duplicare il nostro layercliccando sull’icona in basso.

layer

Lavorando quindi sulla copia, andiamo a sfocare attraverso il menu Filters/Blur/Gaussian blur e scegliamo dei valori di radius abbastanza alti ad esempio 100.

blur

Otterremo quindi la nostra immagine sfocata simile a questa

blur

Agendo sempre sul layer duplicato quindi sulla immagine sfocata, dalla finestra dei livelli (layer) scegliamo il metodo “divide”

divide

Facciamo gli ultimi ritocchi se ne riteniamo il caso come ad esempio un tocco di contrasto o di luminosità ed infine non rimane che appiattire l’immagine (flatten image) o salvate e vi chiederà di esportare, ed ecco il nostro risultato finale prima e dopo.

Clicca per ingrandire

prima finita

Direi che l’immagine è notevolmente migliorata e leggibile…

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , , ,

gimpUna interessante risorsa per Gimp dove si possono vedere diversi video demo su come usare al meglio questo fantastico software.
Veramente interessante
Gimp2 Video Demos

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , ,

Viraggio di una foto o “colorize”
Tutorial tradotto in modo semplice e sintetico dall’ottimo Gimpguru.org
La foto in questione stata prelevata su morguefile.com

Ecco come fare:

Step 1

Apriamo la foto con Gimp e,
la trasformiamo in bianco e nero con la procedura che preferite, una
descritta qui

rodeo

Step2
Assicurarsi che dopo la conversione in bianco e nero di ritrasformare
in RGB con Image/mode/RGB
Oppure si pu decomporre la foto con Image/mode/decompose e
usare solamente il canale rosso.

Step 3
Apriamo la seconda immagine di riferimento “sample” alcune potrete
trovarle qui
oppure si possono scaricare gli esempi in una cartella compressa da qui
Nel mio caso ho usato la “silver” semplicemente perch
quella che preferisco

silver

Step 4
Torniamo alla foto originale e apriamo il filtro “colorize” che si
trova in Filters/Colors/Map/Sample Colorize ed avrete una finestra
doppia con le due foto, l’originale e il sample.

filtro

Fate tutte le prove del caso e poi applicate il filtro cliccando su
“Get sample colors” e successivamente su “Apply” ed il gioco

fatto…

Nulla di piu semplice, e l’effetto assicurato.
Ecco il risultato prima e dopo.

rodeorod silv

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , ,


grey
Algoritmo open source per “denoising” ovvero per togliere il cosidetto “rumore digitale” dalle fotografie, molto simile ai piu conosciuti Noise Ninja o NeatImage.

Esiste anche il plugin per Gimp e a questo indirizzo potete scaricare il codice sorgente e installarlo in Gimp seguendo questi semplici passi. (linux)

  1. Scaricate il sorgente e loggatevi da una console spostatevi nella directory dove avete i sorgenti e date il comando:

    # tar xvzf greycstoration-src-version.tar.gz

  2. Spostate la directory appena estratta in quella di Gimp presente nella vostra home

    # mv /dove/avete/la/directory /home/nome utente/.gimp-2.2/plugins

  3. Procedete con la compilazione

    # ./configure

    # make

    # make install

Ora aprendo una foto con Gimp troverete il plugin nel menu Filters/Misc/GREYCstoration


gg

Buon divertimento e a buon rendere…

GREYCstoration

Via ossblog

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , ,

Ecco un tutorial per traformare fotografie in bianco e nero tradotto ed adattato per Gimp.

L’originale per photoshop lo potete trovare a questo indirizzo:

http://dphclub.com/tutorials/more-than-bw-1.htm

La foto originale presenta alcuni problemi di colore e contrasto, che proveremo a risolvere trasformandola in B/N.

Esistono diversi metodi per la trasformazione, i piu comuni sono, usando la desaturazione oppure il channel mixer, noi invece useremo il metodo LAB.

Partiamo quindi…

Step 1.

Per prima cosa apriremo la fotografia sulla quale intendiamo lavorare, e la finestra dei livelli, attraverso il menu

Dialogs/Create New Dock/Layers, Channels & Path.

A questo punto andremo a selezionare il metodo LAB attraverso il menu Colors/Components/Decompose/LAB otterremo cosi 3 livelli denominato L, A, B.

Step 2

A questo punto nella finestra dei livelli andremo a cliccare sul Lightness channel (quello con la L) e lo copiamo prima selezionandolo con CTRL+A poi copiandolo nella clipboard con CTRL+C.

Step 3

Ritorniamo quindi al RGB col menu Image/Mode/RGB, quindi incolliamo il livello L copiato precedentemente con CTRL+V, verrà quindi creato un nuovo livello che andremo a rinominare (cliccandoci sopra 2 volte) in “Base”

Step 4

Andiamo ora ad aggiustare i livelli sul livello “Base” attraverso il menu Layer/Colors/Levels ed aggiustiamo a piacimento…

level

Step 5

Ora duplichiamo 2 volte il livello Base attraverso l’apposito pulsantino e rinominiamo i due livelli in “Shadows” e in “Highlights” o se volete in “ombre” e “Luci” non ha importanza il nome.

Nel livello “Shadows” selezioniamo il metodo in “Multiply”

Clicchiamo quindi sul livello “Highlights” e nella foto scegliamo dal menu Layer/Colors/Curves e andiamo a modificare la curva rendendola simile a questa:

curva

Con lo stesso procedimento andiamo a cliccare sopra il livello “shadows” selezionandolo e sempre attraverso il menu Layer/Colors/Curves andiamo a creare una curva simile a questa:

curva

Step 6

Andremo quindi a colorare (facoltativo)la nostra foto dak menu Tools/Color Tools/Colorize

Per finire appiattiamo tutti i livelli dal menu Image/Flatten Image e la foto è pronta.

Ed ecco come si presentano le due immagini prima e dopo

Clicca sulla foto per ingrandire…



prima


dopo

Non ho volutamente effettuato la colorizzazione (colorize) lasciando in B/N

Concludo dicendo che mi sembra un ottimo modo per la conversione in B/N e se avete qualche dubbio non esitate a contattarmi qui oppure lasciate un commento…

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , , ,

Newer entries »