democrazia

You are currently browsing articles tagged democrazia.

Finalmente un giorno da ricordare negli annali della Repubblica Italiana, ossia la fine della carriera di senatore del plurinidagato, evasore, nonchè condannato (e chissà che altro) Silvio Berlusconi.

Peccato solamente che non andrà in carcere, ma probabilmente sconterà la pena ai domiciliari…

Certo che l’ Italia è uno strano paese…

Non si parla altro di questa sentenza, e del voto che hanno espresso per sancire la decadenza, ma io mi chiedo (come molti altri spero…)

Ma l’esclusione dal parlamento, come la interdizione dagli uffici pubblici non dovrebbe essere una cosa naturale e automatica senza bisogno di votare o discuterne?

Un condannato non dovrebbe starsene tranquillamente a piede libero o peggio in parlamento…

Anche solamente un indagato, (se fossimo in un paese serio) dovrebbe avere la decenza di dimettersi, per poi essere processato, e ovviamente in caso venisse provata la sua innocenza reintegrato.

E ancora, che cosa potrà mai cambiare con l’esclusione di un evasore dal parlamento, se non ci va mai?

Continuerà ovviamente ad insultare e prendersi gioco dei cittadini onesti, aizzando le masse di decerebrati che lo seguono estasiati…

Avanti così cacciateli tutti a calci in culo sti stronzi!

Parlamento pulito!

[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , ,

Inutile dire che condivido tutto, fino all’ultima parola, e che non si dica che istiga alla violenza, perchè sono tutte cazzate, dice la pura e semplice verità, che sta sotto gli occhi di tutti, ma in molti hanno il cervello annebbiato dalle promesse illusorie del nano mafioso, del resto la verità da che mondo e mondo ha sempre fatto male ed è sempre stata scomoda (a chi ha la coscienza sporca).


[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , ,

Occupazione come strumento di protesta, no, di violenza secondo Berlusconi, oppure per altri versi, “subire in silenzio”
Ecco allora riemergere gli spettri del pestaggio della Diaz a Genova, ecco allora che probabilmente a qualcuno sarà finalmente chiaro il vero significato per il quale è stato messo l’esercito per le strade…
Credetemi questo governo, e il capo in primis, è una metastasi della democrazia, sono pericolosi per la nostra libertà di pensiero, libertà di esprimere il dissenso verso i tagli della Gelmini, e le altre minchiate che stanno facendo, ci stanno letteralmente rovinando.
E come non ricordare a proposito di numeri di partecipanti alle manifestazioni, quando il nano di merda annunciava dall’alto dei suoi tacchi, la grandissima cazzata dei 2 milioni in piazza S.Giovanni a Roma?


Ho un sogno, vedere al piu presto in galera questi mafiosi piduisti, credono di poter fare quello che vogliono, facendo i conti senza l’oste, ossia il popolo, la piazza.
Un insulto alla democrazia, e a tutti gli italiani onesti

Mi ha colpito una frase dal blog di Daniele Luttazzi

Una scuola autoritaria prepara a una società autoritaria.

[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Roberto Saviano è minacciato di morte dalla camorra, per aver denunciato le sue azioni criminali in un libro – “Gomorra” – tradotto e letto in tutto il mondo. E’ minacciata la sua libertà, la sua autonomia di scrittore, la possibilità di incontrare la sua famiglia, di avere una vita sociale, di prendere parte alla vita pubblica, di muoversi nel suo Paese.

Un giovane scrittore, colpevole di aver indagato il crimine organizzato svelando le sue tecniche e la sua struttura, è costretto a una vita clandestina, nascosta, mentre i capi della camorra dal carcere continuano a inviare messaggi di morte, intimandogli di non scrivere sul suo giornale, “Repubblica”, e di tacere.
Lo Stato deve fare ogni sforzo per proteggerlo e per sconfiggere la camorra. Ma il caso Saviano non è soltanto un problema di polizia. E’ un problema di democrazia. La libertà nella sicurezza di Saviano riguarda noi tutti, come cittadini.
Con questa firma vogliamo farcene carico, impegnando noi stessi mentre chiamiamo lo Stato alla sua responsabilità, perché è intollerabile che tutto questo possa accadere in Europa e nel 2008.

Io ho firmato e tu?

Firma per Roberto Saviano

Foto Credit: Internaz
[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,