piduista

You are currently browsing articles tagged piduista.

Mi rattrista sapere che ha vinto il festival di S. Remo quel fighetto, dal sorriso ebete che cammina come se avesse una carota infilata nel didietro, ovvero Valerio Scanu, con un brano il cui testo è una vera e propria offesa alla lingua italiana.
Mi rattrista il fatto che quello che era in festival della canzone italiana, sia oramai ridotto ad una competizione fra le reti (rai e merdaset) con i loro “prodotti” sfornati dai cosidetti “talent show” come x-factor o amici del trans Maria de filippi.
Mi rattrista vedere invadere la Rai dai tirapiedi del nano, come il piduista Maurizio Costanzo, e pensare che pago pure il canone!

Ma tornando a Scanu, non so se avete ascoltato il testo della canzone, ma ce l’avete presente come può essere possibile “far l’amore in tutti i laghi?”
Come dicevo, un’offesa alla lingua italiana, un testo buttato giù in 5 minuti, lo si capisce anche da come, per fare entrare la strofa nella metrica del brano, sia costretto ad affrettare le parole, quasi senza fiato.

Che poi pure la seconda classificata “Italia amore mio” non è che sia il massimo eh, anzi la definirei un’accozzaglia mal riuscita di luoghi comuni, per far leva sullo spirito patriottico, passando magari per il calcio e i mondiali, per sfumare poi in una famosissima aria, ossia “somewhere over the rainbow“, ma una volta non si chiamava plagio questa cosa?
Possibile che sia passata inosservata? mah

Tristezza infine, perchè sono state eliminate canzoni di artiste di ben altro spessore, come ad esempio Nina Zilli, oppure Malika Ayane, che a confronto, del vincitore, sembra davvero un altro pianeta, ed infatti è stato tutto truccato con il televoto, insomma una vera e propria schifezza.

Valerio Scanu, ma vaffanculo va! (rigorosamente in tutti i modi, in tutti i luoghi e in tutti i laghi eh…)
[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Il video della battuta di quest uomo di merda presidente del consiglio.


Io mi dissocio da questo individuo, e con immensa vergogna, vorrei chiedere scusa a tutte le madri e a coloro i quali hanno perso qualche caro, in queste situazioni, per le quali questo essere spregevole, non ha il minimo ritegno.
Mi vergogno di essere italiano, ma posso affermare con certezza che costui, non mi rappresenta, ne ora ne mai, e prima o poi verrà il giorno in cui la pagherà una volta per tutte.
[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Beppe Grillo davvero inarrstabile, sta facendo infatti i preaparativi per il V-Day, ossia il Vaffanculo Day, che verrà celebrato l’8 settembre.

L’iniziativa è stata presentata nientemeno che a Bruxelles al Parlamento Europeo dove Beppe si è recato per cercare di spiegare la situazione politica in Italia.

Ecco una parte del filmato

Putin ci ha ricordato, dopo gli omicidi di giornalisti e oppositori del suo Governo, e qualche flebile denuncia del nostro Governo, che l’Italia è il Paese della mafia. Io, su questo punto, sono parzialmente d’accordo. La mafia, in realtà le mafie, ognuna con una sua identità regionale, sono un problema minore nel mio Paese. Il problema vero è il Parlamento italiano che contiene un numero di individui giudicati in primo e secondo grado, una settantina, e 25 condannati in via definitiva, da far impallidire Al Capone e Don Corleone insieme. Putin, se mi ascoltasse, potrebbe obiettare che sono state le mafie a farli eleggere o il voto di cittadini favoriti e collusi con la criminalità organizzata. Niente di tutto questo. Forse la stampa internazionale non lo sa ancora, ma due anni fa in Italia c’è stato un colpo di Stato. La legge elettorale è stata cambiata per impedire ai cittadini di votare il loro candidato. I partiti, non più di dodici persone, hanno deciso chi doveva fare il deputato o il senatore. La legge fu voluta da Berlusconi, l’opposizione si oppose poi, quando andò al Governo, Prodi la confermò. E’ meglio, molto meglio, per i partiti far eleggere dei loro impiegati che avere in Parlamento dei rappresentanti dei cittadini. Meglio pregiudicati che liberi. Putin ci ha sottovalutato, le mafie in Italia contano meno dei partiti e sono più oneste, non dicono di essere democratiche e dalla parte dei cittadini. L’Italia è una nazione con un Parlamento non eletto dai cittadini, simile più a un istituto di pena che a un luogo in cui si dovrebbero decidere le sorti della Nazione. Il mio è un appello per restituire la libertà di voto e di informazione all’Italia. L’otto settembre organizzerò in ogni città d’Italia una manifestazione, l’ho chiamata Vaffanculo day. Una via di mezzo tra il D-day dello sbarco in Normandia e V come Vendetta. Quel giorno gli italiani dovranno riprendere in mano il loro Paese distrutto da decenni di partitocrazia, di massoneria piduista, di intrecci tra banche e mafia, di ingerenze del Vaticano nella cosa pubblica, dalla informazione di Stato e di Berlusconi, dai conflitti di interesse.

BeppeGrillo.it

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

nanodimerdaBerlusconi non si smentisce mai, continua infatti a sparare assurdità del tipo:

“Per Berlusconi, se la CdL decidesse di andare in piazza per sostenere la richiesta di nuove elezioni ci sarebbero dai 4 ai 6 milioni di italiani.”

Le solite falsità intrise di numeri falsi e assurdi, come lo sono sempre stati in merito alle partecipazioni ai cortei, la solita disinformazione, le solite battutine (vedi regicidio) poi prontamente smentite, ma quando si deciderà a crescere? (non dico in altezza eh…)

E sopratutto quando smetterà di prendere per il culo i tanti (troppi) italiani che ancora lo sostengono?

Questi personaggi, e ci metto anche la Lega, sono pericolosi per l’Italia e pertanto vanno allontanati dalla politica e se necessario rinchiusi.

Peccato che grazie alle influenze del nano, o forse grazie ai circa 800 avvocati che ha al seguito, sia riuscito a farla franca in ben 8 occasioni, e ancora ce lo teniamo a farneticare fra i politicanti, quando dovrebbe stare (da un pezzo) dietro le sbarre.

Bella Italia…

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , ,

Berlusconi discredita il Paese.

Non che sia una novità , ormai siamo abituati a vergognarci del nano…


robin

Ecco la risposta del Premier Romano Prodi

La replica del premier alle parole del Cavaliere sull’annullamento della visita di Bush a Trastevere (“E’ italietta mi vergogno”) ROMA – A gettare discredito sull’ Italia è Silvio Berlusconi, non mantenendo gli impegni assunti al G8 nei confronti dell’Africa. E’ la dura risposta del presidente del Consiglio Romano Prodi al leader della Cdl. “Apprendo, rientrando dal G8 – dice Prodi – che l’onorevole Berlusconi si sarebbe vergognato del suo Paese perchè il presidente degli Stati Uniti d’America domani incontrerà la comunità di Sant’Egidio presso l’ambasciata statunitense anzichè presso la sede della comunità in Trastevere. Io mi sono invece dovuto vergognare al G8 – afferma Prodi – perchè all’Italia è stato giustamente chiesto conto degli impegni per i Paesi in via di sviluppo e per l’Africa in particolare che lo stesso onorevole Berlusconi aveva preso per l’Italia nell’ambito del G8 di Gleneagles 2005 e che il suo governo non ha mai mantenuto, gettando cosi discredito sul nostro Paese”.

Corriere.it

Di certo non dev’essere piacevole la situazione di Prodi, nello spiegare le mancanze del bandana…

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , ,