Art

You are currently browsing articles tagged Art.

Street art

Spettacolare street art, su una ringhiera, che a prima vista potrebbe anche passare inosservata, ma vedendola da una certa prospettiva… (come tante altre cose del resto…)
Se capitate a Berlino, in Bergmannstraße tenete d’occhio le ringhiere, potreste vederla, sempre che la cancellata non sia stata ridipinta…

Ecco le foto nelle due prospettive.

street art

via artsblog
[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , ,

Un progetto fotografico iniziato ai primi del 2010 da Stan Engelbrecht (Cape Town, Sud Africa) e Nic Grobler (Johannesburg, Sudafrica).
Hanno iniziato a fotografare lavoratori, sopratutto pendolari, che usano la bicicletta, e contemporaneamente intervistano i ciclisti, facendo una sorta di indagine, se amano la bici, o semplicemente la usano per necessità, domande di varia natura insomma, cercando di capire come mai anche in Sudafrica, sono in pochi a usare questo mezzo di trasporto.
Da questo progetto è nato un libro fotografico, e una raccolta di fondi, se volete acquistarlo, questa è la pagina.

bicycle portrait

[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Sembra che alcuni scienzati cinesi siano riusciti a teletrasportare della materia, per oltre 10 miglia, con una fedeltà dell’ 89%.
Tuttavia resta ancora piuttosto pericoloso, sperimentarlo su creature viventi, si tratta di un piccolo passo, ma probabilmente in futuro sarà possibile.
Come dire che Star Trek non era solo fantascienza…

Qua si può leggere l’intero articolo, ovviamente non è alla mia portata, un pò perchè è in inglese, ma sopratutto perchè è infarcito di formule magiche incomprensibili.

[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

Se avete un pò di tempo da buttare, ecco un giochino in flash, un time-waster, come si usa dire, un cannone di carta con il quale, attraverso mirate parabole dovrete fare esplodere dei terribiliiii mostriciattoli.
Accidenti a quella volta che l’ho scoperto…
Lo so, è una stupidaggine, tra l’altro la grafica è a dir poco elementare, anche se abbastanza originale, ma ogni tanto una giocata me la devo fare…
onemorelevel.com
[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , ,

Invece probabilmente la farà franca, e crede di prendere in giro tutti con assurde motivazioni…

La tesi del ministro è fantastica. In sostanza dice: Io credevo che la casa costasse 610 mila euro. Mai saputo che costasse di più. Se qualcuno ha versato alle venditrici altri 900 mila euro, lo ha fatto senza dirmelo.

In altre parole, lui nel 2004 avrebbe acquistato un appartamento di quasi 200 metri quadri davanti al Colosseo convinto che costasse 610 mila euro: né le proprietarie dell’immobile, né il notaio, né altri gli avrebbero detto il vero prezzo della casa, un milione e mezzo di euro.

Intendiamoci, questa tesi difensiva era l’unica possibile, dopo quello che è emerso nei giorni scorsi, incluse le tracce degli assegni stessi e le testimonianze delle due venditrici. Facendola sua, Scajola tenta di rovesciare il tavolo: ora qualcuno deve dimostrare che io sapevo, è la vostra parola contro la mia.

Tuttavia la spiegazione del ministro è talmente illogica e inverosimile da far sorridere: lui così ignaro del mercato immobiliare a Roma (un ministro economico!) da pensare di poter davvero comprare 200 metri quadri al Colosseo per il prezzo di un trilocale al Fleming; la parte venditrice e il notaio che gli tengono accuratamente nascosta la verità; l’imprenditore Anemone che ci mette 900 mila euro in più senza nemmeno farlo sapere al suo beneficiato (e allora perché glieli avrebbe regalati, se non per acquistare la sua gratitudine o per pagare vecchi debiti?).

In America – ma probabilmente anche in India – una tesi difensiva così ridicola porterebbe alle dimissioni un secondo dopo, a furor di popolo: perché non solo ha preso una valanga di soldi da un imprenditore, ma ha preso pure tutti noi per fessi completi.

Invece Scajola ci ha provato, e probabilmente la farà anche franca. Perché il suo capo gli ha insegnato che da noi non c’è un’opinione pubblica, quindi non ci sarà nessuna reazione o quasi. Lui continuerà a sostenere imperterrito la sua assurda tesi, come se fosse verosimile, e a fare il ministro.

Se ci ha preso per fessi, è perché forse lo siamo.

Vergogna!
Dimissioni subito!
via Piovono rane

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Una semplice, (si fa per dire) forma d’arte utilizzando banconote per ricavarne origami.
Via Neatorama
[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , ,

La realizzazione è abbastanza “artigianale”, è infatti realizzato con dei comuni tubi da idraulico in pvc, però devo ammettere che l’idea è alquanto interessante, e secondo il mio parere anche funzionale…

via Petapixel

[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

« Older entries