books

You are currently browsing articles tagged books.

Un libro, una raccolta di poesie di Patti Smith, e che entra di diritto nella mia wishlist di Anobii.

Auguries of innocence,Presagi di innocenza,è la straordinaria testimonianza dell’ultima scrittura poetica di Patti Smith.Dai tempi della bellissima raccolta Babel (1978) questa poesia si è in parte allontanata dal tono graffiante e diretto,spezzato e sconnesso,’punk’ nella forma e nella sostanza.Almeno all’apparenza si tratta qui di una poesia più ‘composta’,all’interno della quale le immagini ricorrono a una simbologia martellante più che a un groviglio di sensazioni e frammenti narrativi.Presagi di innocenza è per la Smith anche un irrinunciabile collegamento ad una certa tradizione americana: il suo tribute si compie passando per Blake e Lovecraft (espressamente dichiarati) o per le suggestioni provenienti da Jim Carroll e dalla Plath.

Artista di grande esperienza e sensibilità visionaria, abituata a sperimentareogni possibile commistione di suono e parola per raggiungere la massimaespressività in ogni genere, Patti Smith è “indefinibile per definizione” e hacontinuato negli anni a mescolare l’arte della parola con quella del canto, inmodo quasi magico, incantando nei decenni intere generazioni. Questa raccoltadecreta il suo ritorno alla poesia.
[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Andrew Sanderson, fotografo professionista da oltre 20 anni, oltre che maestro nella stampa con metodi tradizionali.
La galleria che piu mi ha colpito, e che mi ha quasi emozionato, è quella dei notturni, alcuni lavori sono a mio parere, davvero strepitosi, non a caso ne ha fatto anche un libro dal titolo Night Photography a Practical Guide.
Indubbiamente un maestro, guardate le gallerie sul suo sito.
[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Una cosa che potrebbe risultare molto utile per i politici italiani, sempre ammesso che non ci sputino sopra, o la adoperino per andare in bagno, come farebbe quell’ imbecille di Bossi.
Una iniziativa promossa da Utet, casa editrice torinese, che per il 60 anniversario della Costituzione Italiana, regalerà una copia della Costituzione a chiunque ne faccia richiesta al numero verde 800/224664.
Una ottima occasione per istruire i nostri governanti, e sopratutto i nostri nani, che vorrebbero cambiarla, ma anche ogni singolo cittadino.
Lodevole iniziativa.

Aggiornamento.
Manco a farlo apposta leggo sul blog di Beppe Grillo che il 13 marzo 2006, durante il primo governo del nano, è stato modificato l’art. 283 della Costituzione, che diceva:

‘Chiunque commette un fatto diretto a mutare la costituzione dello Stato, o la forma del Governo, con mezzi non consentiti dall’ordinamento costituzionale dello Stato, è punito con la reclusione non inferiore a dodici anni.’
E’ stato modificato in:
‘Chiunque, con atti violenti, commette un fatto diretto e idoneo a mutare la Costituzione dello Stato o la forma di governo, è punito con la reclusione non inferiore a cinque anni’.”

Questo significa che si può sovvertire corrompendo, e quando un giorno, (perchè prima o poi la giustizia vincerà) qualcuno gli presenterà il conto, non potranno essere condannati, perchè tutto legale.
Qualcuno forse se n’era accorto di questa modifica?
Vuoi che Emilio Fede non ne abbia menzionato nel suo tg di merda?
Qua ci vuole una rivoluzione (non violenta)

colpetto di stato

via booksblog (la prima parte)
[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , ,

L’isola del tesoro, un intramontabile classico per ragazzi che ricordo sempre con molto piacere.
La notizia letta su booksblog è che sta per uscire in Inghilterra, il prequel del libro

isola del tesoroTante le domande legate al capolavoro dello scrittore scozzese Robert Louis Stevenson (1850-1894) che finalmente potranno avere delle risposte: come fece il pirata Long John Silver a perdere la sua gamba? Perchè il pirata Pugh è cieco? E soprattutto dov’è il tesoro?

L’autore John Drake ha letto e riletto per cinque anni “L’isola del tesoro”, pubblicato in volume per la prima volta nel 1883, cercando di interpretarne ogni riga alla luce di un’ampia ricerca documentaria.

“Il romanzo è pieno di domande, a cui io ho cercato di dare una risposta credibile per il lettore”, ha detto Drake.

Interessante.
[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , ,