New York

You are currently browsing articles tagged New York.

Ogni 9 minuti un’area di foresta grande come il Central Park di New York viene distrutta…

Maya Lin – Unchopping a Tree from What is Missing? Foundation on Vimeo.


[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , ,

Durante gli anni ’60 l’attore e regista Dennis Hopper aveva una piccola mania: portava sempre con sé una macchina fotografica per immortalare volti e momenti rubati da feste private, set cinematografici, cene e manifestazioni politiche. Ora quelle immagini, per la maggior parte inedite, diventano parte della mostra “Segni dei tempi”, fino al 24 ottobre alla Tony Shafrazi Gallery di New York. Celebre attore e regista di origine statunitense, Hopper è conosciuto per le sue interpretazioni, da Gioventù bruciata a Il gigante fino a quell’Easy Rider, del 1969, che segnò per sempre la sua carriera nel cinema. Prima però la grande passione per la fotografia che la mostra di New York celebra per la prima volta. Tra i soggetti rappresentati dall’artista alcuni esponenti della scena culturale americana, da Andy Warhol a Paul Newman, ma anche politica, come Martin Luther King Hunior in marcia per i diritti civili da Selma a Montgomery. Tutte le immagini di questa galleria, in esclusiva per Repubblica.it, sono per gentile concessione della Tony Shafrazi Gallery di New York.

Galleria su Repubblica.it

Il volume da collezione Dennis Hopper: Photographs 1961 – 1967 è una novità annunciata dalle Edizioni Taschen.
Sarà un volume in tiratura  limitata a 1500 esemplari autografati dall’autore a presentare una delle più ampie selezioni delle immagini realizzate nel corso degli anni Sessanta.

Photographers.it
[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Le opere per cui la Arbus è oggi maggiormente conosciuta sono le sue fotografie che ritraggono outsider, come travestiti, nani, giganti e prostitute, così come normali cittadini in pose e atteggiamenti che trasmettono la sgradevole sensazione che qualcosa è seriamente sbagliato. Il suo approccio voyeuristico, tuttavia, non sminuiva i suoi soggetti, come avrebbe potuto avvenire facilmente. Nella maggior parte dei suoi ritratti i soggetti si trovano nel proprio ambiente, apparentemente a proprio agio; invece, è lo spettatore che è messo a disagio dall’accettazione del soggetto del proprio essere “freak”. Negli anni sessanta ricevette due borse di studio dalla Fondazione Guggenheim e insegnò fotografia in diverse scuole a New York e Amherst negli ultimi anni della propria vita. In seguito a sempre più frequenti crisi depressive, si tolse la vita il 26 luglio 1971.
Wikipedia
[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Thoughts dot com

Questa sera vorrei scrivere qualcosa a riguardo di questo sito, thoughts.com (è una marchetta, ma non ditelo a nessuno…).
Cos’è Thoughts.com?
E’ una community online al 100% free, ossia completamente gratuita, con alcune caratteristiche particolari difficilmente riscontrabili in altre community simili, come banda illimitata, per fare blogging, pubblicare articoli, testi, caricare e condividere video,foto, podcast, forum e altro ancora.
Una comunità online sulla quale incontrarsi virtualmente e discutere di tutto condividendo le proprie esperienze con il resto del mondo.
Thoughts.com è stata fondata da Ben Ogden, un imprenditore e ossessivo di Internet, ha iniziato lo sviluppo della comunità thoughts.com con una visione diventata poi un veicolo per contribuire a cambiare il mondo in modo positivo.
Oltre a lavorare su thoughts.com, Ben è appassionato di Famiglia, Film, Musica, Snowboard, e di viaggi.
Shannon Jones è nota anche come “thoughts_staff” su Thoughts.com e lavora per mantenere pulito il sito da fastidioso spam e agisce come un andare tra i membri e per i pensieri Tech Team. A parte la sua responsabilità sulla Thoughts.com, Shannon e suo marito, Ryan, proseguire la loro attività creativa passioni di New York.
Per diventare un membro di thoughts.com, basta ovviamente come prima cosa iscriversi e vi verranno messi a disposizione tutti i mezzi per fare upload e scrivere testi.
Un tour esplicativo è disponibile sulla loro homepage.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Tommy è una ragazza che vive a Londra e sul suo blog, ha creato una serie di guide turistiche di alcune città.
Queste guide, a differenza delle altre piu blasonate e professionali, non mostrano foto belle e patinate, ma foto realizzate con una Holga, in pratica si tratta di Lomo-guide.
Un approccio diverso, ma molto interessante, alla guida turistica come siamo abituati a vederla.
Eccole.

Lomo Guida di Londra

Lomo Guida di Parigi

Lomo Guida di New York

Lomo Guida di Singapore

Lomo Guida di San Francisco

Via NomadiStanziali
[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Poster boy

Grande street art, per un giovane di New York che si fa chiamare non a caso, poster boy.
Il suo lavoro consiste semplicemente nel realizzare collages molto creativi e originali usando i cartelloni pubblicitari, armato di un semplice rasoio.


Di certo qualcuno non esiterebbe a definirlo un vandalo…
Via viacomit
[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,

Il 3 Novembre, Woody Allen, attore, scrittore e regista, ha ricevuto in regalo come onoreficienza, dalle mani del Dr. Andreas Kaufmann, una Leica M8.2 con numero di serie 3,555,555, la piccola cerimonia si è svolta al The Rose Club in the Plaza Hotel in New York, presente una piccola folla di selezionati fotografi e amici.
Nel suo ultimo film dal titolo “Vicky Christina Barcelona” si parla di una fotografa, interpretata da Scarlett Johansson e si è scelto di farle usare, non a caso una fotocamera Leica.

Since 1925, Leica has awarded a select list of visionaries in photography, the sciences, the world of politics, and the arts with special serial numbered cameras. The list of people who have received such Leica cameras is small. Queen Elizabeth (who actually asked that the cameras she received not be numbered, and so her initials were engraved instead); photographers Alfred Eisenstat and Henri Cartier-Bresson, Leopold D. Mannes and Leo Godowsky, Jr, the co-inventors of Kodachrome film, and former president Dwight D. Eisenhower, are a few of those who have received Leicas with special serial numbers.

Via Imaginginfo
[ad#ad-1]

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinrssyoutubeby feather

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

« Older entries